Cento parole

Anni. Almeno cinque, direi. Occhiate, sguardi, “psst”, cenni. Ciao. Incrociare la vita di qualcun altro da lontano, cercare d’indovinarla senza parlarsi mai. Nelle giornate di nebbia, quando uscire è pesante e il lavoro è odioso, qualche volta un sorriso spunta dalla finestra di fronte e porta il sole. Nelle belle giornate, soprappensiero verso le solite mete, un gesto mi risveglia e apre al mondo. Un ammiratore fa bene al cuore, tutti dovremmo averne almeno uno. Anche se è qualcuno che se ne andrà senza sapere il tuo nome, ma tenendo forse un viso nella fantasia con sé.

Share

Written by

Giovanna Bragadini

(52 Posts)

Nell'attesa di capire se sogno o son desta, scrivo.