Il piccolo popolo dei grandi magazzini

Terry Pratchett . Il piccolo popolo dei grandi magazzini . Salani

I niomi sono piccini piccini (circa dieci centimetri). Di solito le creature minuscole non vivono a lungo, ma forse vivono alla svelta: per i niomi un anno dura quanto dieci per gli esseri umani – creature goffe, lente e stupide che i niomi percepiscono in modo non molto distinto. Una parte di questo piccolo popolo, stanco di vivere tra i pericoli del bosco, un giorno s’imbarca su un camion alla ricerca di una nuova terra e si ritrova nel mondo chiuso e strutturato creato dal “dio” F.lli Arnold (dal 1905), ovvero un Emporio dove altri niomi si sono stabiliti da tempo sotto i pavimenti e negli interstizi. I niomi di campagna faticheranno a convincere quelli di città dell’esistenza di un universo più vasto, ma quando si spargerà la notizia che i grandi magazzini stanno per essere demoliti la soluzione sarà una sola: l’Esodo verso il misterioso Esterno. Non finisce qui però: la strana Cosa che uno dei niomi porta sempre con sé ha infatti in serbo sconvolgenti rivelazioni…

Dopo una prima edizione datata 1991, Salani ripropone “Il piccolo popolo dei grandi magazzini”, primo capitolo di una trilogia nata dalla prolifica e spassosa penna di Terry Pratchett. Famoso per la serie di romanzi ambientati su Mondo Disco (un bizzarro mondo piatto), Pratchett è un ex giornalista considerato l’inventore del genere fantastico-comico e vanta un curriculum di tutto rispetto: al suo attivo ha numerosi best seller, un British Fantasy Award ricevuto nel 1989, una nomina a Ufficiale dell’Impero Britannico per meriti letterari e una Laurea ad honorem in lettere. La sua formula vincente è in un mix fatto principalmente di umorismo e filosofia, e nel saper giocare con la letteratura fantasy ribaltando le convenzioni del genere. Anche i grandi miti dell’umanità non sfuggono alle parodie di Pratchett, che assegna ai Niomi una propria Bibbia (la genesi: “I. In principio era il Sito, e il Sito era un Terreno Fabbricabile. II. E venne F.lli Arnold sulla faccia del Sito (dal 1905) e vide che Esso si prestava III. Poiché era ubicato per il Corso. VI. Sì, e non era lontano dalla fermata degli autobus.” E via di questo passo.

La società dei Niomi è suddivisa in caste dislocate nei diversi reparti del centro commerciale secondo una precisa logica, la loro vita è scandita dagli orari di apertura e chiusura nonché dalle scadenze commerciali – le stagioni sono i Saldi Invernali, le Collezioni Primavera, le Occasioni Estive, il Natale – hanno leggi e leggende proprie, come quella sul temibile mostro Prezzi Stracciati. Piccoli esseri che fanno riflettere sul consumismo e sulla società grazie a punti di vista molto particolari, i niomi raggiungono livelli di alta spassosità specialmente quando si trovano a dover interpretare gli scritti umani: per esempio, il cartello riferito ai saldi “Tutto deve scomparire” viene interpretato come un’esortazione divina a condurre una vita onesta e pura. Per ragazzi di tutte le età, con la benedizione di F.lli Arnold (dal 1905).

Articolo pubblicato sulla Gazzetta di Parma

Leggi la scheda libro sul sito Salani

Share

Written by

Giovanna Bragadini

(65 Posts)

Nell'attesa di capire se sogno o son desta, scrivo.